La Raccolta della Frutta

Raccolta e Conservazione

La raccolta della frutta è l'operazione meno difficile e più soddisfacente da compiere, infatti dopo aver curato il frutteto e aver atteso lo scorrere delle stagioni sarà possibile vedere gli alberi ricolmi di frutti maturi pronti per essere raccolti.

Se si ha l'intenzione di conservare parte della frutta sarà necessario attenersi a particolari indicazioni, non è infatti indifferente raccogliere un frutto prima o dopo la piena maturazione.

Se colto non ancora del tutto maturo il frutto cambierà alcune delle sue caratteristiche durante la conservazione, se invece viene troppo maturo sarà molto delicato e non potrà essere conservato a lungo.

Ci sono alcune cose che bisogna tenere presenti durante la raccolta: colore della buccia, facilità di distacco, consistenza e succosità della polpa, gusto ed acidità, ed infine il rapporto di diametro tra la polpa e il nocciolo.

La frutta appena raccolta può essere consumata fresca oppure essere conservata e trasformata in vari prodotti culinari quali marmellate, succhi, dolci, mostarde, può inoltre essere essiccata o surgelata oppure semplicemente conservata in frigorifero o in un ambiente fresco a temperatura piuttosto costante.

I frutti conservati non dovranno essere né ammaccati né ammalati, e i tempi di conservazione potranno essere assai vari a seconda del frutto in questione, le mele per esempio hanno una durata massima di 6 mesi, così come i limoni, le arance e le pere, differenti i tempi relativi ad altri prodotti meno resistenti.